mercoledì 29 agosto 2007

Piazza S. Antonino - immaginazione...

Ho tentato di immaginarmi come potrebbe trasformarsi P.zza S. Antonino, uno degli angoli più suggestivi ed artistici della città. A breve, dovrebbero iniziare i lavori di riqualificazione della Piazza. Dopo anni di discussioni, un concorso di idee caduto nell'oblio, forse si è giunti ad una conclusione (come già discusso in un post precedente). Ovvero tornare alle origini, senza giardinetti improvvisati o giochi d'acqua spettacolari, ma con la volontà di riportare la Piazza come era nel passato.
Un consiglio, se mi poso permettere e sempre ammesso che qualcuno legga quest'articolo. Ok il ritorno al passato, ma utilizzate i sanpietrini o un lastricato... i sassi, pur avendo il loro fascino, sono un vero incubo per chi utilizza la bici (vedi via Tibini, via S. Marco, etc)

PS: L'ulivo l'avrei tolto, ma son troppo pigro per farlo. Ammetto che nonostante tutto non mi infastidisce particolarmente.




1 commento:

Teo ha detto...

sono concorde con l'idea ma si innescano problematiche di altro tipo secondo me, andrebbe rifatta l'intera viabilità, chiudere l'accesso a qualsiasi mezzo compresi gli autobus.
I mezzi pesanti come i bus distruggerebbero il lastricato con il loro peso creando dislivelli e pavimentazione da rifare nel giro di pochi anni, inoltre i mezzi a motore perdono sempre goccie di olio motore e la pavimentazione ne risulterebbe ulteriormente rovinata.
come dissi in passato in piazza metterei un chiosco per turisti (nell'angolo) e lascerei la piazza completamente sgombra, devierei i bus con le loro fermate in via verdi, macchine e motorini accesso severamente vietato! per quanto riguarda l'ulivo be... è basta con la politica!!! una volta mettevano le statue di stalin e lenin ora piante di ulivo da 33.000 euro a spese nostre....