sabato 21 luglio 2007

Piazza S. Antonino - Considerazioni e complimenti



Foto tratta da "La cronaca"

Ho appena terminato di leggere "la Cronaca" di oggi, 21/07/07.
Ci tenevo a fare i miei complimenti personali a Sabrina Freda, il nuovo assessore alla "Riqualificazione Urbana". Sono letteralmente entusiasta per quanto ho letto, ovvero una risistemazione di Piazza S. Antonino, uno dei posti più belli ed importanti della città. Lasciamo perdere i soldi spesi per il concorso di idee sulla risistemazione della piazza, li a parer mio, è stato seguito un iter del tutto inutile, infatti, poi nei progetti della Sig.ra Freda non vi è l'intento di seguire il progetto avveniristico vincitore del concorso, E per fortuna, dico io! La sua volontà, è quella di mantenete l'integrità dei luoghi e non di stravolgerli e questa è una decisione che dimostra un gran buon senso. Io, ho sempre pensato che un buon architetto debba inventare e sbizzarrirsi dove ha la possibilità di farlo, ma al contrario, sia un dovere intellettuale non stravolgere storicamente quei luoghi che si sono ottimamente conservati fino ai nostri giorni. La mia speranza, è che alle parole seguano i fatti, ma le premesse sono ottime e forse può essere davvero il primo passo per una risistemazione del nostro centro storico.

4 commenti:

archirica ha detto...

...un Buon Architetto può inventare e sbizzarrirsi anche usaldo un tessuto storico e il "materiale" che esso gli ha consegnato....è lì che stà la vera bravura...saper fare del nuovo inserendosi nel vecchio e misurandosi con quello....

emmeemme78 ha detto...

il tuo ragionamento è giustissimo, rivisitare luoghi storici, con innesti moderni senza però stravolgerne il contesto originale è un'impresa ardua e solo un architetto veramente capace, può creare ottimi progetti che rendano armonioso il "vecchio" con il nuovo. Nel bene e nel male, Piacenza negli ultimi cinque anni è cambiata tanto e cambierà ancora tantissimo. Ci sono tante zone che verranno ridate ai Piacentini (aree militari), speriamo quindi, che la città sfrutti al massimo questa splendida opportunità . Ma questo, è un argomento troppo ampio che affronteremo successivamente.

Teo ha detto...

io toglierei la zona asfaltata e rifarei la zona con sanpietrini e lastre di pietra a segnare la zona puramente pedonale, nella zona di piazza "più chiusa" secondo me ci starebbe bene una zona "turistica" qualcosa stile panchine o altro per permettere ai turisti (possibili...) di sedersi e riposare, cosa da noi attualmente impossibile in centro!!!

clr ha detto...

Un detto fà del sapersi arrangiare un'arte.
Concordo pienamente con voi.