martedì 17 luglio 2007

Degrado cittadino...

Piazza Duomo... Ieri

Purtroppo, sono diverse le zone degradate di Piacenza. Ad essere colpiti dall'incuria non sono solo vicoletti o strade secondarie, ma bensì le zone che per prestigio e storia meriterebbero un ben altro trattamento. Mi premeva evidenziare la condizione in cui versa Piazza Duomo, fra l'altro ristrutturata dall'attuale giunta, nemmeno due anni fa.
Personalmente, ho trovato alquanto opinabile la scelta adottata per l'arredo urbano, specialmente l'aver mantenuto le due aiuole ai lati della Piazza, in cui sono state interrate essenze probabilmente uniche per una piazza, ovvero della salvia e del rosmarino. La scelta diciamo che non mi ha mai convinto, ma ad ogni modo ho voluto aspettare e vedere come a distanza di poco tempo si sarebbe ridotto il sito in questione. I miei giudizi in merito sono molto severi, ma preferisco lasciar parlare le foto, a voi il giudizio...
Mi preme ricordare, che nei miei interventi non c'è nessun intento politico, ogni mia parola è spesa per sollecitare le istituzioni nel conservare e valorizzare al meglio le nostre splendide risorse artistiche.

Piazza Duomo... Oggi

A voi le conclusioni








6 commenti:

archirica ha detto...

ciao mazzo.....
hai ragione per piazza duomo...sono stati spesi dei soldi, male, per creare una piazza che in realtà non si può usare per molto...data la presenza delle due enormi aiuole...
peccato..in estate poteva diventare un bel luogo dove fare spettacoli all'aperto con un palco, magari temporaneo ma non di metallo come quello che mettono in piazza cavalli (orroreeeeeee!)..e alla fine sembra più un giardinetto da periferia che non una piazza tra le più importanti di pc!
Per non parlare dell'incuria dei palazzi a fianco..mezzi scoloriti...colorati male e con tinte differenti..possibile che il comune non imponga una immagine comune dando delle sovvenzioni a chi dipinge la sua casa per rendere più gradevole uno spazio comune????
mah....

emmeemme78 ha detto...

Ciao Fede! intanto, ti ringrazio per il tuo intervento.
Il problema è proprio questo: Piazza Duomo è la seconda piazza cittadina, eppure, gli interventi che vi sono stati apportati negli ultimi restauri non hanno migliorato di molto il suo aspetto, anzi! Basta citare le piante asportate (dicevano che erano malate)per metter al loro posto degli alberelli rachitici che al massimo puoi trovare nei campi gioco della periferia.
Le aiuole sono ingombranti e antiestetiche; almeno se fossero curate ne potrei capire il senso, ma sono una vera e propria foresta a cielo aperto! Fra l'altro, nella vegetazione vi si possono trovare: fazzoletti di carta, cartacce, cicchi di sigaretta, etc). Da ricordare, che nell'aiuola dalla parte di Via Romagnosi, vi sono ancora i gradini che portano ai vespasiani (chiusi da anni)sotterranei, cosa che sicuramente non dona prestigio all'aspetto della Piazza.
Hai toccato l'argomento Palazzi, ed anche qua si potrebbe aprire un bel capitolo, ma non voglio esser troppo prolisso. Poi c'è l'arredo urbano, davvero pessimo e poco consono ad una città d'arte. Basti pensare alle panchine di ferro (sul facsal sono più curate).

Teo ha detto...

se può interessare la neo giunta ha in programma di risistemare l'obrobrio di zona piazzale torino consultando gli artisti piacentini, magari se tutti gli si scassa le scatole anche per piazza duomo magari rivedono l'opera fatta... tanto i soldi sono i nostri...

emmeemme78 ha detto...

Le rotonde di Piazzale Torino hanno avuto un eco nazionale, grazie alla polemica (anche se un po' tragicomica) fra Sgarbi & Reggi, finita addirittura su striscia la notizia.
Nel caso di Piazza Duomo, invece, nessuno dice mai nulla, eppure sono stati spesi "diversi" soldi pubblici per rifare una piazza tale e quale a prima che fosse ristrutturata. L'unica miglioria evidente è stata la ripavimentazione ed una buona illuminazione, ma per il resto (parere personale), stendiamo un velo pietoso.
Purtroppo, la giunta si reputa soddisfatta della risistemazione effettuata, ma evidentemente nessuno di loro ha mai visto come sono conservate e valorizzate certe città europee, ma senza bisogno di andar molto lontano, basterebbe fare un giretto dai nostri cuginetti del Ducato. Forse allora, i nostri politici capirebbero cosa vuol dire valorizzare una città e fare fronte comune per l'interesse delle nostre eccellenze che meritano di esser conosciute ed apprezzate, anche al di fuori dei nostri confini. Ma la "sindrome del proprio orticello", è un vecchio problema che il Piacentino probabilmente (destra o sinistra che sia)non risolverà mai.

Gregory ha detto...

Quanto sono contento di essermi imbattuto in questo blog! E' da tempo che avevo in mente di mettere in piedi un progetto simile ma alla fine per un motivo o per un altro ho sempre rimandato. Spero vivamente che col tempo questo spazio possa diventare un vero e proprio laboratorio di idee per la Piacenza di domani.

Ora, parlando di Piazza Duomo... Sarò tra i pochi a sostenerlo, ma a me le aiuole piacciono. Danno un sapore molto europeo alla piazza, il chè a mio parere non guasta. Inoltre sarà un valore di poco conto, ma certe notti estive quando la piazza é deserta, si può ammirare la cattedrale coi grilli che fanno festa in sottofondo. Sensazione impagabile, a mio avviso.
Si, forse la scelta delle essenze arboree non é delle più azzeccate ma c'é sempre tempo per una reinvenzione futura.
Ciò che invece mi lascia l'amaro in bocca é lo stato di degrado dei palazzi porticati. Possibile che in 60 anni i proprietari non siano riusciti a mettersi d'accordo per adottare un piano del colore generale? Avrei anche un rendering da condividere, se l'autore é interessato.
Infine per quanto riguarda l'assetto generale della piazza, io avrei fatto una modifica più sostanziale, quasi sovversiva: Mi sarebbe piaciuto che chi di dovere avesse avuto le palle di interdire l'accesso alla corte del palazzo vescovile alle automobili, eliminando quell'odiosa sbarra e rialzando il piano stradale su quel lato della piazza rendendolo pedonale a tutti gli effetti: un'idea talmente semplice e sensata che nessuno l'ha presa in considerazione... pazienza

emmeemme78 ha detto...

Gregory ti chiedo scusa per il ritardo nella mia risposta, ma purtroppo non mi ero accorto del tuo intervento. Sono molto interessato al tuo rendering su piazza Duomo, quindi, se volessi inviarmelo, il mio indirizzo lo puoi trovare nel mio profilo, poi io lo pubblicherò molto volentieri sul blog.
Ti ringrazio per i complimenti, ma ahime, le visite ed i dibattiti sono molto pochi. Speriamo che col tempo aumentino, magari grazie anche al tuo contributo.
Massimo