sabato 23 gennaio 2010

ritorniamo su Piazza Sant'Antonino

Se ne parla ormai da anni, si è fatto un concorso a cui hanno partecipato svariati studi d'architettura che, a parer mio, anche se non ho alcuna competenza professionale per giudicare, non hanno scaturito ne, idee ne valide, ne rispettose del contesto storico su cui andavano a progettare. Poi, una volta deciso di non intraprendere nessuna delle proposte uscite dal concorso di idee, l'amministrazione ha deciso in seguito di scegliere una soluzione più sobria rispetto a quelle un po' troppo ardite nate dai vari studi d'architettura partecipanti, optando invece per una semplice ripavimentazione della piazza, arricchendola con una nuova illuminazione artistica che possa valorizzare i numerosi monumenti che adornano la piazza del patrono, a mio parere la più interessante e bella della città.
In seguito, è nata una discussione molto accesa sul materiale per pavimentare la piazza fra, chi voleva utilizzare l'acciotolato per riutilizzare un materiale il più possibile fedele a quello del passato e, fra chi a questa possibilità si è fermamente opposto (Bruno Galvani - Presidente AMNIL)in quanto, ritiene la soluzione dell'acciotolato assolutamente improponibile per chi ha problemi motori o è costretto su una sedia a rotelle.
In seguito, dopo alcuni sopraluoghi, fatti specialmente a Carpi in Piazza Garibaldi, l'amministrazione ha deciso di adottare la stessa soluzione utilizzata nella cittadina modenese, ovvero utilizzare come materiale per la pavimentazione della piazza lastre di pietra grigia di Luserna che, dovrebbe essere notevolmente più economica rispetto al Granito stellato di San Giacomo o alla beola bianca, materiali inizialmente indicati per la nuova sistemazione della Piazza cittadina.
I cubetti di pietra grigia dovrebbero avere una superficie che permetterà, anche a chi su una carozzina, un transito agevole nella piazza. Importante nota la meritano i trottaoi, che verranno mantenuti e allungati fino al teatro municipale come erano in origine.
Anche il discusso Ulivo, utilizzato attualmente come spartitraffico, troverà un nuova sistemazione più consona, si spera, alla sua natura.

Piazza Sant'antonino - (ieri)
Piazza Sant'antonino - visione aerea



Piazza Sant'antonino - (prove di pavimentazione)



5 commenti:

Piacenza foto blog ha detto...

magari ti fa piacere trovare questo blog, anche se è ancora molto acerbo...

Vittorio Silva ha detto...

Onestamente non mi dispiacerebbe se Piazza Sant'Antonino fosse messa a posto come si vede nelle due fotografie in fondo al post: solo, io aggiungerei un rifacimento completo dei galoppatoi, portando i due tronconi "a sud" fino all'imbocco di Via Giordani l'uno e fino al portico del Teatro l'altro; mentre i due tronconi "a nord" li farei arrivare fino agli imbocchi di Via Scalabrini e Via Sant'Antonino.

emmeemme78 ha detto...

beh, Vittorio, esteticamente il massimo risultato estetico per me sarebbe rappresentato dal riutilizzo dell'acciotolato e la riscoperta dei trottatoi che sono in gran parte stati moncati dalle bitumazioni successive.

Anonimo ha detto...

oh ma Voi piacentini sempre proprio mai contenti...sono passata a Piacenza poco prima che la finissero...e' tornata stupenda quella piazza...avete una città STUPENDA...io vivo a Milano, mio padre e' di Parma...io trovo 100 volte piu' bella Piacenza di Parma..tenetevela cara..avete un gioiello

emmeemme78 ha detto...

intanto, grazie per i complimenti alla città. Hai scritto un commento su un post vecchio, sarebbe stato più azzeccata una critica su quello da me scritto oggi. Comunque, ti rispondo dicendoti che sono assolutamente d'accordo quanto affermi: Piacenza, ha davvero tanto da offrire ed è troppo sottovalutata, spesso dai piacentini stessi. Nel post con data odierna 22/12/11, critico alcuni dettagli attuati sulla piazza, ma non certo la mia città. contesto una gestione comunale che non mi convince per le sue scelte.
Anch'io, come te, sono stra-convinto che noi piacentini siamo troppo spesso dei criticoni quasi per partito preso. Personalmente, però, non mi considero facente parte di quella stregua... Vorrei solo che si facessero mosse diverse da alcune scelte sciagurate che in questi anni sono state fatte.
grazie per il commento.
Massimo