domenica 24 maggio 2009

la leggenda dei PALAZZI UFFICI maledetti

Sembra una barzelletta, un pesce d'aprile, ma siamo maggio e, soprattutto, siamo a Piacenza, e qui alle stranezze siamo abituati. Dopo aver rischiato di far "crollare" la prima giunta Reggi, per poi essere temporaneamente accantonato, il famigerato Palazzo Uffici torna a far parlare di se. Quest'edificio, uno degli obiettivi principali della giunta, ha da sempre diviso l'opinione pubblica cittadina, fra chi continua a ritenerlo indispensabile e fra chi ha da sempre nutrito dubbi sulla sua utilità. Le divergenze d'opinione sono state anche sulla collocazione di quest'imponente struttura, fra coloro che avrebbero voluto sfruttare spazi già esistenti (ex magazzini generali) e fra chi ha ritenuto che fosse necessaria, più economica e funzionale, una nuova costruzione nell'area ex unicem. Dopo le inevitabili discussioni e polemiche di sorta, è stato indetto il bando per la progettazione del Palazzo uffici e, a vincere, è stata la cordata Studio & Partners Srl di Milano (mandatario), Architektengruppe N + M GmbH di Offenbach e Bertonazzi Associati Srl di Piacenza. La scelta di questo progetto, personalmente non ne entro nel merito per mancanza di conoscenze tecniche, ha scatenato da subito le reazioni dell'opposizione ma, a scagliarsi con maggiore fermezza contro la presunta irregolarità del bando, è stato da subito il professor Giacomo Vaciago che ha evidenziato alcune anomalie e vizi di forma, dichiarazione che ha ovviamente scatenato le ire di Reggi & co. E' notizia di questi giorni che, Ado Cibic, membro della commissione giudicatrice, non era in possesso dei requisiti di legge in quanto non laureato e che quindi il bando verrà di conseguenza annullato. Purtroppo, l'unica soluzione è prenderla con ironia ma, la verità, è che le cose da noi troppo spesso non funzionano ed è assolutamente imbarazzante e spiazzante incappare in simili gaffe. Probabilmente sarà tutto da rifare e, come spesso accade, passa il tempo e Piacenza resta al palo.

Progetto vincitore - Studio and Partners

4 commenti:

Melina2811 ha detto...

Ciao, sono stata un pò assente... o meglio meno presente. Stò facendo un giretto per lasciare i miei saluti a tutti gli amici del blog e spero di poter trovare più tempo da poter dedicare a voi e al mio blog prima che inizi la stagione vera e propria da mare. Poi infatti sarò nuovamente assente. Ciao a tutti da Maria.

Paul Gatti ha detto...

Leggende, amico, leggende...

patriarch ha detto...

Je suis tombé par hasard sur ton blog,car tous mes aïeux sont nés dans ta région. Du côté de ma mère, c'est à Chiaravalle (Alseno), mon père Castell'Arquato.
Du côté de ma mère, tous mes aïeux sont de Chiaravalle(Palazzo). Du côté de mon père: Salsomaggiore et Fontanellato. Mes grand-mères de Cremona (Maternelle) et Fiorenzuola (Paternelle).Mes soeurs , l'aînée à Fontanellato et la cadette à Chiaravalle.Toutes ces personnes sont décédés. Moi, je suis né en France,Verdun/Meuse en 1931. Comme je tiens un blog, je fais connaître cette région par l'intermédiaire des lieux de naissance des membres de ma famille.
Je ne parle, ni n'écris l'italien et le comprends très peu.
C'est en cherchant des photos de Fiorenzuola que je suis tombé sur ton Blog.
Excuses mon audace de t'écrire ainsi. Nous habitons avec ma famille à Grenoble, maintenant.
Bonne soirée. Walter Zerbini.

Luigi ha detto...

Rinnovo i miei complimenti a questo scrupoloso cittadino, che ci tiene informati su questi deplorevoli avvenimenti che non fanno onore alla nostra città. Sono orgoglioso di poter sostenere questa sua iniziativa.

Un cordiale saluto a tutti,
Luigi