domenica 17 maggio 2009

Salto ad ostacoli in viale Risorgimento

Non scopro certamente nulla di nuovo; credo che chiunque abbia notato le gravi defezioni che presenta Viale Risorgimento. Infatti, la maestosa via, vero "biglietto da visita" per chi giunge da Nord nella nostra città, da anni versa in condizioni piuttosto precarie. La colpa non è certo attribuibile a nessuna giunta in particolare, ne all'attuale, ne a quelle passate. Le imponenti radici delle piante che adornano il Viale, negli anni sono cresciute a dismisura, tanto da devastare le beole che ricoprono i marciapiedi. Non saprei sinceramente quale possa essere la soluzione più adatta da adottare. Certamente, è necessario che chi di dovere intervenga quanto prima perché, se è si vero che la giunta attuale non ha nessuna responsabilità oggettiva di questa situazione, è comunque inaccettabile che da anni, o forse decenni, nessuno abbia mai provveduto a porvi rimedio.




3 commenti:

Luigi ha detto...

Faccio un saluto a questo piacentino orgoglioso che con il suo encomiabile lavoro ci ha dato uno spazio di riflessione per pensare, ma soprattutto, per ripensare Piacenza. Complimenti e grazie!

Con stima e simpatia,
LP

emmeemme78 ha detto...

grazie Luigi, grazie Claudio!

Claudio ha detto...

L'augurio che faccio a MM78 è quello di poter diventare con il suo blog un punto di riferimento per i Piacentini vicini e lontani.
Piacenza cela ricchezze storiche e culturali poco o mal presentate al turista ed al Piacentino stesso.
La causa è racchiusa nella "nostra" mentalità molto spesso poco aperta, indisponente alla valorizzazione della città.
Le chiese, le strade, le ricchezze che abbiamo fanno di Piacenza la propria idendità.
Viaggiando è facile incontrare persone che non sanno nemmeno che esiste Piacenza...la confondono con Vicenza.(is cunfundan cun Garden ndr).
Sono certo che MM78 con il suo Lavoro sarà in grado di ridare valore alla città e ridarne un'idendità.

Persevera sempre

Cari Saluti ed in bocca al lupo

Claudio Gallini