domenica 16 marzo 2008

Rivalta: un borgo da favola

Incastonato nella splendida Val Trebbia, posto a vedetta dell'omonima vallata, troviamo il Castello di Rivalta, uno dei manieri con l' annesso borgo fra i più belli d'Italia. Rivalta (Ripa Alta) vide nei suoi pressi la terribile battaglia fra le truppe romane contrapposte a quelle cartaginesi capitanate da Annibale (battaglia della Trebbia), in cui, la legione romana, subì una pesantissima sconfitta con la perdita migliaia di legionari.
Oltrepassando un'arcata ogivale si accede nell'antico borgo, dove, al suo interno, si respira ancora quell'atmosfera unica che solo i siti medioevali sono in grado di rievocare. Di notevole interesse è la chiesetta quattrocentesca di San Martino e la "Locanda del Falco" un'antichissima osteria già attiva nel 1400 ed "oggi" divenuta un ristorante di classe, uno dei più prestigiosi e rinomati dell'intera provincia. L'importanza di Rivalta è data soprattutto dallo splendido castello di cui si hanno notizie già nell'anno 1025. Affacciato sul fiume Trebbia, la sua planimetria è quadrangolare e, posto in un angolo, abbiamo una torre cilindrica che, grazie alla sua particolare fattura architettonica, la rende unica rispetto alle altre torri presenti nel territorio piacentino. Di grande eleganza è il doppio loggiato del cortle e le sontuose sale, trasformate nei secoli dalla famiglia Landi in una lussuosissima residenza. Ai Landi va il merito di aver mantenuto la dimora fortilizia in condizioni perfette riuscendo a preservarne la struttura ed il prestigio ottenuto nei secoli scorsi. Ovviamente, la visita a Rivalta è consigliatissima come del resto, lo è una visita a tutta la Valtrebbia, la valle che Ernest Hemingway definì come la più bella del mondo.

Castello e Borgo di Rivalta- foto di rep2


Foto tratta da www.liberta.it


Foto tratta da www.ilcastellodirivalta.it


Nessun commento: