martedì 24 settembre 2013

Quando Piacenza era imitata in Europa...

Quarant'anni fa, quando le banche non erano ancora diventate semplici strumenti in mano a potenti politici o finanziari, ma esercitavano la loro vera attività di mercato. Nell'europa, che ancora si avviava verso speranze crollate poi nella crisi degli ultimi anni; alcuni illuminati banchieri, decisero di dare vita a una forma nuova di collaborazione internazionale che avrebbe dovuto facilitare e accelerare le diverse transazioni fra i loro istituti. Fu così, che agli albori degli anni 70, il "Banco di Roma" per l'Italia, la "Commerzbank" per la Germania e il "Credit Lyonnais" per la Francia, avviarono accordi di cooperazione che, fra l'altro, oltre all'indubbio successo dell'iniziativa, valse alle tre banche il prestigioso premio della Comunita Europea "Carlo Magno". Oggi, purtroppo, il "Banco di Roma" non esiste più, vittima di sporche mene politiche e finanziarie (di cui il pregiudicato Geronzi è stato uno degli ultimi attori) e le banche, in gran parte, soprattutto le maggiori, hanno confinato la loro capacità e intelligenza operativa, se tutto va bene, nei servizi Bancomat...
Un ricordo della positiva esperienza vissuta negli anni passati, si può tuttavia trovare, fra le altre testimonianze di rilievo, fra le pagine della rendicontazione di bilancio del 1972 del "Credit Lyonnais" di Parigi, il quale, per illustrare i risultati delle attività di collaborazione tra le banche, pensò di raffigurare in un unico "Palazzo ideale", tre immagini reali di altrettanti sedi delle banche stesse. E, per quanto concerneva l'Italia, fu scelta proprio la fotografia del palazzo ove aveva sede
la filiale di Piacenza del "Banco di Roma", l'antica casa della associazione dei Notai piacentini, il cui simbolo figura tuttora sul palazzo sito in Piazza Cavalli (due mani che si stringono a simboleggiare la fiducia reciproca nei patti sottoscritti), successivamente il Palazzo piacentino, fu sede anche della "Banca Popolare Piacentina".  Questa costruzione, ebbe così la ventura di rappresentare il nostro paese un po' in tutto il mondo (anche se furono pochi coloro che se ne resero davvero conto).

 Sede del Credit Lyonnais a Parigi
 Sede del Banco di Roma a Piacenza
 Simbolo dell'associazione dei Notai,
posto sulla sede dell'ex "Banco di Roma"
in Piazza Cavalli
Simbolo della città di Piacenza,
posto sulla sede dell'ex "Banco di Roma"
in Piazza Cavalli

Nessun commento: