domenica 20 marzo 2011

la protesta dei Tigli... non abbatteteci!!!

Una silenziosa, ma rumorosa protesta è in atto a Piacenza. I protagonisti di questa battaglia, sono i bellissimi tigli di piazzetta Plebiscito. Su di loro, è stata indetta dal consiglio comunale una "pena capitale" che, dovrebbe, prevedere il loro abbattimento... ebbene si, uno degli angoli più suggestivi, ma bistrattati del centro cittadino (piazzetta Plebiscito), dovrebbe avere una "sorta" di presunto maquillage. Un intervento riqualificativo che, dovrebbe, ridare lustro alla piazzetta, tanto centrale, quanto poco frequentato dai piacentini; se escludiamo i tanti balordi che, quotidianamente, sostano sulle panchine della piazzetta.
La presentazione del progetto riqualificativo, è stato presentato dal consiglio comunale cittadino e, presenta i tali interventi: Una nuova pavimentazione in pietra, una illuminazione artistica e l'abbattimento di diversi tigli presenti nell'area, in particolare sette che, coprirebbero la visuale sull'artistico chiostro di San Francesco.
La protesta dei tigli non si è fatta attendere e, in modo molto civile e composto, hanno attuato un vero sit-in pacifico, fatto da foglietti polemici contro l'amministrazione cittadina.
Io, da comune cittadino, mi accodo alla protesta dei tigli di non essere abbattuti. Sono sani, bellissimi e con tanta voglia di continuare la loro vita, silenziosa ma preziosa a tutta la cittadinanza.
Reggi, Brambati, etc, etc... date retta ai tigli e lasciateli in pace al loro posto!!!

SOLIDARIETA' MASSIMA AI TIGLI!




3 commenti:

Anonimo ha detto...

Sono piacentina ma da molti anni vivo altrove. Piacenza, però, resta nel mio animo come vera patria.
Perché rovinare uno dei tanti luoghi suggestivi della bella città?
Perché abbattere alberi secolari ancora sani con la futile giustificazione che essi impediscono la visibilità dei Chiostri? Quando mai i rami e le foglie dei tigli hanno nascosto un edificio?
Anzi, con la loro presenza gli alberi abbelliscono l'architettura dei Chiostri di San Francesco.
Salvate i tigli!

Giorgina Busca Gernetti, Gallarate (Va)

emmeemme78 ha detto...

Grazie Giorgina per il tuo intervento.
Mi piacerebbe, che qualcuno dell'amministrazione comunale, leggesse la tua testimonianza e si facesse una seria valutazione su come operare. Abbiamo e, continuiamo a sprecare occasioni per render più gradevole la città. Si tentano soluzioni che non hanno nulla di coerente con la storicità del centro e finiamo col deturpare in modo permanente il suo aspetto storico e artistico.

Anonimo ha detto...

Fate pur leggere il mio intervento agli amministratori.
Credo che molti altri la pensino come me sui poveri tigli condannati a morte.
L'interesse per i parcheggi (nel cuore del centro storico!) non deve prevalere sulla tutela paesaggistica e soprattutto sull'immagine storica della "mia" Piacenza.

Giorgina BG