venerdì 18 giugno 2010

Piacenza eventi???

il comune di Piacenza con sponsor annessi, si mascherano da tempo dietro la crisi che attanaglia l'Italia ma che, a quanto pare, ha colpito particolarmente la nostra città.
Leggo notizie delle città limitrofe e, nonostante il periodo di magra, la sola e "povera" Parma, sfoggia nomi come Bob Dylan, Paolo Conte, Lucio Dalla, Gloria Gaynor, Elisa etc etc.. il raffronto con Piacenza è raccapricciante, come ospite d'onore all'arena Daturi avremo Pierdavide Carone, uno dei protagonisti di AMICI. A rendere più succose le serate piacentine ci saranno pure ospiti come i Formula Tre, i Queen Mania, altri personaggi usciti stavolta da X-FACTOR, etc... comunque la linea è questa, Cover band e cantanti inventati dai reality.
Da piacentino, orgoglioso delle sue origini, è sconfortante vedere quanto siamo "indietro" di almeno vent'anni ad altre realtà provinciali. La musica, come l'arte, la cultura in tutte le sue forme, finchè si giocherà al risparmio, non sarà mai elevata e prestigiosa. Finchè la mentalità sarà questa, Piacenza continuerà purtroppo a fare la parte della comprimaria dalla mentalità campagnola.

7 commenti:

Alessandro Massa ha detto...

Dopo la figuraccia dell'anno scorso con PFM, siamo tornati alle solite: zero assoluto.

emmeemme78 ha detto...

Hai ragione Alessandro, è molto desolante però.
Mai una mostra d'arte seria, l'ultima risale a metà anni 90. Mai un evento, degno di poterlo definire tale. Sempre spettacoli a basso costo e di scarso richiamo.
Una tristezza, specialmente per chi in Piacenza crede.

Teo ha detto...

c'è anche da dire che magari parma ha qualche sponsor munifico, giusto per citali dal loro sito(http://www.cultura.comune.parma.it/it-it/eventi/bob_dylan.aspx):

Cariparma (Crédit Agricole)
Enìa
Parma Motors
Berenato&Garro
Ascom
Camera di commercio di Parma

e il 24 hanno la merqury band(quindi cover); insomma hanno sponsor che mica sono pizza e fichi... a me più che altro fa incazzare che cariparma di fatto a piacenza non sponsorizza più nulla , enia è pure nostra... eppure qua nada, ma è purtroppo è ovvio che se cariparma ed enia sponsorizzano un grosso evento a pr non lo fanno a pc!

Pier ha detto...

Piacenza......terra di nessuno!!!

Davide Galli ha detto...

Conosco bene l'argomento per esperienza personale. È veramente molto rischioso organizzare concerti a Piacenza perché si è spesso lasciati soli e si vive nel terrore della diffidenza del pubblico. Ho organizzato Tendenze per 10 anni insieme al mio ex socio Tony Face e conosco molto bene l'argomento. Con Manu Chau facemmo pari e patta, un mezzo miracolo (8.000 spettatori quando in una qualsiasi città di pari dimensioni se ne fanno normalmente almeno il doppio). Ma ricordo anche il capodanno in piazza con la Kochani Orkestar, 2 volte palma d'argento al Festival di Cannes per le musiche dei film di Kusturiza, a cui seguirono due mesi di accese polemiche dal tono: "Ah, che scandalo, la nostra sacra piazza a una banda di zingari".

emmeemme78 ha detto...

Davide, mi ricordo sia di quando organizzavi, sia dei problemi che ci sono stati per Manu Chau che per l'orchestra Kochani. Purtroppo, è vero, il piacentino è spesso chiuso e, spesso, poco partecipe alle iniziative, quello è assodato.
Però non possiamo arrenderci a questo immobilismo cronico. Amo la mia città, la mia terra e sogno per lei una dimensione diversa da quella attuale, meno provinciale. Forse, sono invidioso di chi, pur avendo medesime caratteristiche alle nostre, raggiunge risultati che per Piacenza sembrano chimere.
Sull'immobilismo, sulla nostra chiusura e sul nostro disfattismo non posso che darti ragione ma non possiamo, specialmente noi giovani, arrenderci a questo trend negativo che da anni segue fedelmente la nostra realtà. Rimpiango gli anni 90 i cui qualcosa sembrava muoversi anche da noi (tracce, tendenze); ora, c'è una rassegnazione preoccupante

Anonimo ha detto...

Sul sito cittadino"ilpiacenza" è stata aperta una discussione.