giovedì 5 ottobre 2017

Le pioniere piacentine del B&B in Irlanda per apprendere i segreti dell'ospitalità

Le pioniere piacentine del B&B in Irlanda per apprendere i segreti dell'ospitalità
di Claudio Gallini




Come dei veri topi d’archivio, abbiamo scovato un minuscolo trafiletto che parla della nostra Piacenza in una rivista irlandese nell'ultimo numero di settembre del 1994.

Ci riferiamo al periodico gratuito “Galway Advertiser”, un giornalino in essere dagli anni ’70, paragonabile, a grandi linee, al nostro “Corriere Padano”.





In queste poche righe si scrive di una visita in Irlanda avvenuta a quel tempo ad opera di due piacentine, Barbara Tagliaferri e Lucia Cella accompagnate da altre signore, interessate ad apprendere i segreti dell’ospitalità nei “Bed & Breakfast” irlandesi.

L’articolo recita difatti così nella traduzione in italiano:

“L'Associazione Town & Country Homes ha ospitato un gruppo di signore italiane la scorsa settimana come parte di un programma comunitario - N.O.W. (Nuove opportunità per le donne NdA).
Le signore italiane provenivano dal distretto di Piacenza sul fiume Po tra Milano, Bologna e Genova e sono state in Irlanda per studiare come sono gestiti qui i B&B anche dal punto di vista commerciale.
L'obiettivo generale è stato quello di creare opportunità per aumentare l'occupazione e integrare i redditi familiari nella regione di Piacenza per queste signore interessate alla creazione di B&B".

L'Associazione Town & Country Homes è un organismo tuttora in essere che rappresenta tutti i Bed and Breakfast irlandesi.


Nella foto ritroviamo (da sinistra verso destra): Very Feaney dell'associazione "Town & Country Homes"; Barbara Tagliaferri da Piacenza; Brian Flynn, "West Regional Tourism Manager"; Barbara Joyce da Piacenza; Catriona Bruzz.
(di fronte) Interprete, originaria di Piacenza ma residente a Galway; Mary Mc Loughlin (Salthill) Town & Country Homes Association; Lucia Cella, da Piacenza; Patricia Greaney (Lower Salthill), Associazione Town & Country Homes Association.


Sarebbe bellissimo poter contattare queste signore (Barbara Tagliaferri e Lucia Cella), probabilmente qualche utente iscritto al gruppo "Ripensando Piacenza" le potrebbe addirittura conoscere, e farci raccontare da loro questa esperienza nella terra di San Colombano.










Claudio Gallini è perito industriale ma appassionato studioso di storia locale, e di dialetti soprattutto dell’alta val Nure dove risiedono le sue radici. 

Nessun commento: