lunedì 1 settembre 2008

Piazza Duomo - un tesoro sepolto

E' del 24/08/08 il servizio pubblicato da "LIBERTA'" riguardante un vero e proprio tesoro situato in piazza Duomo, più precisamente a 2 metri e 40 cm di profondità, posizionato dove è stata eretta a metà del 1800 il monumento dedicato all'immacolata. Il tesoro in questione è rappresentato da un importantissimo reperto archeologico, un mosaico delle dimensioni di 10 metri x 7 appartenuto ad una domus romana. Già nel 1871 si conosceva l'esistenza di questo straordinario reperto, eppure, non meravigliatevi, tutto è rimasto nascosto. Come giustamente sottolineano sia la Berzolla (la studiosa che vorrebbe che gli scavi riportino alla luce il mosaico), sia la Soffiantini (l'autrice dell'articolo di Libertà) è paradossale la situazione di Piacenza. Una realtà ricchissima di storia e di arte ma che, nonostante tutto, sembra non volersi mostrare all'esterno. Solo tre anni fa è stata rifatta la pavimentazione della piazza, si è discusso sul mantenimento delle aiuole, delle piante e delle panchine, qualcuno richiedeva la rimozione del monumento mariano per poter far riemergere questa importante testimonianza del passato. Operazione che Si poteva e, secondo il mio modestissimo parere si doveva fare. Fortunatamente siamo ancora in tempo, ma il problema è un altro: ci sarà da parte di chi ci amministra la volontà di attuare una scelta così rivoluzionaria? e se questa ci fosse, si riusciranno ad evitare le inutili polemiche (tipiche piacentine) e convergere verso un unico obiettivo che dovrebbe essere il definitivo rilancio estetico e culturale di Piacenza?

foto tratta da:
Piacenza: "Forma e urbanistica"
Di Maria Luigia Pagliani


4 commenti:

fabri.pc ha detto...

sarebbe un'opera finalmente diversa; già mi immagino il vetro sopra e, due metri sotto, il mosaico illuminato.. purtroppo l'articolo mi è sfuggito, ma probabilmente il primo pensiero che avrei avuto sarebbe stato: non lo faranno mai vedere. questo come troppe altre bellezze inutilmente nascoste.
fabri

Gregory ha detto...

Anche a me era sfuggito l'articolo. Lo puoi trovare nell'archivio di Libertà:

http://quotidiano.liberta.it/

Sinceramente sono abbastanza sbalordito. Non immaginavo questo mosaico potesse essere così grande e dal disegno così raffinato. Chissà che non ci sia altro li sotto!

Io rifletterei seriamente sulla possibilità di rimuovere il monumento dedicato all'Immacolata (la cui colonna già eliminai in un mio rendering passato :D ) e ricollocarlo altrove.

Sono stato a Ferrara nel finesettimana e vedendo Piazza Ariostea...
http://www.flickr.com/photos/aleandreotti/2480144715/

...ho fatto un pensierino: E se il monumento di Piazza Duomo venisse spostato in Cittadella, al centro dello spazio ora occupato dall'autostazione? La piazza é grande e le architetture che su di essa si affacciano sono di vario volume e stile. Mi piace l'idea che possano venire create due semipiazze, sud-nord, studiate in modo differente. Qualsiasi cosa purchè si eviti l'effetto "deserto dei tartari" di una piazza come quella dell'Otto Agosto a Bologna (anch'essa con parcheggio sottostante). Per dare un'idea:

http://www.flickr.com/photos/paolo_venturi/2289683998/sizes/l/

Comunque, vediamo se riesco a fare qualcosa di decente in Photoshop ;)

...e scusate se sono scivolato pesantemente off topic.

emmeemme78 ha detto...

Non so, dipendesse da me mi munirei di una pala ed inizierei a scavare...
Parlando seriamente, credo davvero che qualunque altra realtà, forse a parte Roma e Pompei, non si lascerebbe scappare una così ghiotta occasione. Un mosaico romano di quelle dimensioni potrebbe da solo dar risalto alla nostra città e fungere da traino per il turismo della zona. Qui non si tratta di scavare a casaccio sperando di scoprire qualcosa, ma si hanno le documentazioni certe di quanto esistente in quella parte del sottosuolo. La tua idea, Gregory, non è affatto male. La statua mariana andrebbe ricollocata e Piazza Cittadella, data la sua prossima riqualificazione, potrebbe essere una plausibile ricollocazione
del monumento in questione. Spero che qualcuno con voce in capitolo, magari leggendo queste pagine, possa farsi voce per "spingere" su quest'operazione da cui, ne sono fermamente convinto, potremmo trarre un forte incremento turistico e, soprattutto, accrescere il nostro valore culturale.

Melina2811 ha detto...

Ciao, stò facendo un giretto per augurare buon fine settimana a tutti. Maria